Precedente Salò e Gardone, la lettera degli albergatori ai sindaci – Gardapost